Home / Ambiente / Il Comune di Tramonti dice basta ai fuochi con il “biotrituratore”!

Il Comune di Tramonti dice basta ai fuochi con il “biotrituratore”!

Il compostaggio è alla portata di tutti a Tramonti. Per combattere i fumi derivanti dalla diffusa pratica di bruciare gli scarti vegetali è in funzione, da qualche giorno, il “biotrituratore“, macchinario acquisito dal Comune che, con apposita convenzione, verrà affidato a chi ne farà richiesta.

La novità – di cui saranno contenti specialmente gli ambientalisti – è approdata in tv, al Tg3 Regionale Campania, in un servizio andato in onda ieri sera a cura dell’inviato Enzo Ragone.

«Così si evita di inquinare e si continua a respirare aria pura», dice alle telecamere Giuseppe Giordano, coltivatore diretto che ha ospitato la troupe del Tg Regionale nel suo giardino in località Pietre per testare, insieme ai volontari della Pubblica Assistenza “I Colibrì”, il funzionamento del piccolo macchinario.

 

 

Il Comune di Tramonti si conferma ancora una volta in prima linea nella tutela ambientale: è stato, infatti, il primo comune campano ad acquistare un macchinario da mettere a disposizione dei cittadini per consentire loro di smaltire gli scarti senza inquinare. Il risultato della triturazione potrà essere usato come ammendante, lettiera per gli animali, trasformato in pellet o avviato al compostaggio.

«Abbiamo disciplinato – ha detto l’assessore all’Ambiente Vincenzo Savinol’accensione dei fuochi a due volte a settimana e dato la possibilità ai cittadini di usufruire di questa macchina facendo una semplice prenotazione: sarà un’associazione del territorio a portare il biotrituratore nei giardini dei privati».

Una pratica virtuosa da replicare anche a Montoro vista la pessima qualità dell’aria e la diffusa e stupida pratica di dare fuoco agli scarti vegetali. 

 

fonte

 

Fabrizio Guadagno

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*