Home / Scuola / Bando messa in sicurezza e riqualificazione scuole

Bando messa in sicurezza e riqualificazione scuole

 Il bando è volto a far fronte prioritariamente alle esigenze di messa in sicurezza e riqualificazione degli immobili pubblici adibiti ad uso scolastico.

Sono ammessi a partecipare gli enti locali proprietari degli edifici pubblici adibiti ad uso scolastico statale delle 5 regioni meno sviluppate (BasilicataCalabriaCampaniaPuglia e Sicilia).
Possono candidarsi al finanziamento anche gli enti locali che abbiano in uso immobili scolastici pubblici, la cui proprietà sia ad esempio dello Stato o di altro ente locale. In tal caso, la presentazione della candidatura deve essere corredata da apposito atto di autorizzazione rilasciato dall’Ente proprietario.
Gli enti locali che si trovano in stato di dissesto finanziario possono presentare la candidatura per i propri edifici scolastici pubblici, ma devono contestualmente indicare anche l’istituzione scolastica di riferimento che, previa convenzione con l’ente locale, procederà alla gestione, in caso di ammissione al finanziamento, di tutte le procedure amministrative e contabili legate agli interventi infrastrutturali richiesti.

Le risorse stanziate ammontano complessivamente a circa € 350.000.000,00. Il bando è così ripartito tra le cinque Regioni: Sicilia (115,220 milioni di euro), Campania (101,815 milioni), Puglia (62,755 milioni), Calabria (53,655 milioni) e Basilicata (16,555 milioni).

Gli enti locali possono presentare Domande di Finanziamento riguardanti:

  • uno o più interventi relativi alla Tipologia A il cui importo complessivo non risulti superiore ad € 2.500.000,00;
  • uno o più interventi relativi alla Tipologia B il cui importo complessivo non risulti superiore ad € 700.000,00;
  • uno o più interventi sulla medesima istituzione scolastica, relativi sia alla Tipologia A sia alla Tipologia B, il cui importo complessivo non risulti superiore a € 3.200.000,00.

L’area del sistema informatico per la presentazione delle proposte progettuali sarà aperta dalle ore 10.00 del 20 novembre 2017 alle ore 15.00 del 22 gennaio 2018. Terminata la fase di inserimento dei dati e di inoltro della proposta, l’Ente locale dovrà inserire la proposta, firmata digitalmente, nell’Area riservata del portale MIUR “PON Istruzione – Edilizia Enti Locali”, secondo i seguenti passaggi: scaricare una copia della proposta già inoltrata in GPU; firmarla digitalmente senza apporre alcuna modifica e allegare il file. 
Questa area resterà aperta dalle ore 10.00 del 23 gennaio 2018 alle ore 18.00 del 31 gennaio 2018

Franca Tirelli

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*