Home / Decoro urbano / Antico Lavatoio: abbandono e degrado

Antico Lavatoio: abbandono e degrado

Rifiuti e degrado sono la cornice dell’antico lavatoio restaurato appena cinque anni fa e presto finito nel dimenticatoio e nel mirino dei vandali. Nemmeno la nascita del comune unico di Montoro è servito ad imprimere una svolta.

E così ad anni dal completamento del restauro di questo pezzo della storia montorese lo spettacolo che si para davanti all’avventore è desolante. Intonaco cadente ed erbacce circondano uno spazio che poco più di 5 anni fa era stato riconsegnato alla città dopo un intervento di ristrutturazione costato 100 mila euro.

L’unico sentimento in grado di suscitare lo stato del luogo è di profonda tristezza e di grande vergogna per l’abbandono che regna sovrano.

 

Anticolo Lavatoio della Sorgente Laura – aprile 2015

 

Antico Lavatoio della Sorgente Laura – agosto 2016

 

 

Riqualificazione Antico Lavatoio Laura

L’inaugurazione del lavatoio in località sorgente Laura è avvenuta venerdì 1°giugno 2012. L’opera insieme al recupero della sorgente Lasbo si inseriva nell’ambito del miglioramento delle strutture architettoniche presenti all’interno del Parco Urbano dell’Angelo.

Dal sito dell’ex comune di Montoro Inferiore si legge: 

I lavori hanno previsto il recupero architettonico del lavatoio e della camera della sorgente in tutte le sue parti, un lavoro lungo e laborioso per restituire un luogo di grande importanza per la comunità di Preturo.
In particolare è stata recuperata la camera in pietra a protezione della sorgente, degradata dal tempo, dall’usura e dagli agenti atmosferici, e stata realizzata una riqualificazione generale della pavimentazione nella zona antistante e retrostante l’area di accesso alla sorgente ed è stata rifatta la pavimentazione all’interno del lavatoio.

La parte esterna del lavatoio è stata recuperata nella sua totalità, l’intonaco è stato realizzato ex novo e sono stati lasciati a vista esclusivamente gli elementi architettonici caratteristici dell’edificio quali i vani finestra in pietra.

All’esterno della struttura per rendere più fruibile il luogo anche nelle prime ore serali è stato installato un lampione fotovoltaico, diverse panchine e un portabici per i ciclisti. L’intera area è stata poi delimitata da una staccionata in legno.

Le sorgenti Labso e Laura sono state negli anni la primaria riserva d’acqua per l’irrigazione delle colture locali, in particolare il lavatoio era utilizzato fino a qualche tempo fa per il lavaggio della biancheria ed era luogo d’incontro per le donne del posto, oltre ad essere metà di gioco e divertimento per le tante generazioni di giovani nel periodo estivo.

Fabrizio Guadagno

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*