Home / Ambiente / Alberi monumentali e difesa del paesaggio. Censimento entro luglio 2015

Alberi monumentali e difesa del paesaggio. Censimento entro luglio 2015

Gli alberi monumentali sono quegli alberi considerati rari esempi di maestosità, di longevità, che si distinguono per età e dimensioni o di particolare pregio naturalistico. Ma lo sono anche quelli che hanno un pregio in riferimento ad eventi storici o memorie culturali.

La loro tutela è legge dello Stato dal 2013 ma è il decreto del Ministero delle politiche agricole e forestali del 23 ottobre 2014 che di fatto ha dato il via alla catalogazione e tutela del patrimonio arboreo italiano istituendo l’elenco degli alberi monumentali d’Italia. In questo quadro normativo, ai Comuni è assegnato un ruolo importante, infatti devono provvedere al censimento dei patriarchi verdi ricadenti nel territorio di loro competenza entro il 31 luglio 2015.

Il censimento deve essere realizzato sia mediante ricognizione territoriale con rilevazione diretta e schedatura del patrimonio vegetale sia a seguito di segnalazioni che arrivano da cittadini, associazioni, istituti scolastici e strutture periferiche del Corpo forestale dello Stato.

Se un albero viene dichiarato monumentale aumentano le sue tutele e diminuiscono le possibilità che possa essere abbattuto per speculazioni o affari. Inoltre, l’eventuale danneggiamento o abbattimento sarà severamente punito con sanzioni da 5.000 a 100.000 euro.

Siamo ben consapevoli del fatto che la conoscenza della presenza di alberi monumentali costituisce un requisito importante per la difesa del territorio, per tale motivo oltre a chiedere al nostro Comune l’avvio delle procedure necessarie seguiremo tutti gli sviluppi con massima attenzione.

Fabrizio Guadagno

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*